I candidati consiglieri

la nostra storia  >
appello 15.05.14  >  aderenti all’appello
il percorso: cittadinarie  
elezioni 2015  >
programma small  •  programma medium  •  programma large
la squadra (marzo 2015)  •  i candidati consiglieri  •  il candidato sindaco
le schede programma

Mara Concetta FRANCO
Acireale, 1954
risiede a Mestre

Dirigente Scolastico dell’ITIS Zuccante e del liceo scientifico Morin.Da diversi anni attiva sui problemi ambientali e di pianificazione urbanistica di Mestre e dei suoi centri periferici di Favaro e di Campalto, presidente del comitato borgata di via Porto Cavergnago.Con associazioni e movimenti si è impegnata in particolare sulle questioni del by-pass di Campalto, della centrale a biomassa di Veritas e del MOF in via Porto di Cavergnago, delle torri del PEEP Bissuola nord, della Vallenari bis II° lotto e della messa in sicurezza dell’incrocio di via Martiri-via Cavergnago.Partecipa al Forum delle associazioni per il Contratto di fiume del Marzenego, nel gruppo di lavoro di Mestre.


Maria Rosa VITTADINI
Rota Imagna, 1944
risiede alla Giudecca

Docente universitaria fino allo scorso anno alla Facoltà di Architettura di Venezia, si è occupata di ingegneria dei trasporti, di pianificazione territoriale e di valutazioni ambientali.Presso il Ministero dell’Ambiente è stata dirigente del Servizio Valutazione dell’impatto ambientale, presidente della Commissione Nazionale VIA e coordinatore della Sottocommissione Valutazione Ambientale Strategica.Ha lavorato professionalmente per enti pubblici (Regione Val d’Aosta, Provincie di Milano e di Venezia).Non sopporta il grado di malfunzionamento della amministrazione pubblica nella città dove ha scelto di vivere e che ama.Pensa che la direzione del cambiamento dipende anche da ciascuno di noi e che servano l’intelligenza e l’onesta collaborazione di molti per puntare a equità e sostenibilità.


Marco ZANETTI
Venezia, 1949
risiede al Lido

Architetto, già dirigente regionale nei settori dell’industria, dell’ambiente e del territorio, è attivo nei movimenti e nell’associazionismo ambientalista, del Lido in particolare.Nel secolo scorso è stato speleologo e presidente di quartiere a Cannaregio e poi a S. Marco-Castello-Cannaregio.Ha iniziato il suo percorso politico nel Pci ed è stato l’ultimo segretario della Sezione dei Democratici di Sinistra di Cannaregio partecipando poi con convinzione, e qualche delusione, al Partito Democratico.Pensa che l’essere felicemente pensionato sia un buon motivo per rendersi utile.


Orazio ALBERTI
Legnano, 1955
risiede a Cannaregio

Insegna geografia economica e turistica all’Istituto Tecnico per il Turismo “Algarotti” di Venezia. Coordina la Rete per l’intercultura delle scuole della città storica, che si occupa di accoglienza, integrazione e successo scolastico degli studenti di cittadinanza non italiana.Consigliere comunale negli anni ’90, si è occupato in particolare di residenza, territorio e ambiente, ancor oggi suoi interessi prioritari nella politica, ed ha progettato e avviato l’Osservatorio Casa del Comune di Venezia.


Maurizio ALLEGRETTO
Vicenza, 1947
risiede a Cannaregio

Architetto e urbanista ha iniziato lavorando per la pubblica amministrazione britannica nella Istituzione che realizzava la nuova città di Irvine in Scozia. Tornato in Italia ha gestito gli uffici tecnici di comuni della provincia di Venezia, e successivamente ha diretto uffici per l’urbanistica, i lavori pubblici, la mobilità e il traffico del comune di Venezia. Cultore della materia, ha insegnato presso corsi di urbanistica dell’Istituto di Architettura di Venezia come professore a contratto per quattro anni accademici, portando agli studenti di urbanistica i casi della propria esperienza di lavoro. Ha concluso la sua carriera come primo direttore della municipalità di Lido e Pellestrina, di cui, nella fase sperimentale, ha messo a punto gli uffici. Pensa che la sua esperienza sia utile per rinnovare la pubblica amministrazione al servizio dei cittadini anziché dei politici.


Emanuela AMICI
Serra S. Quirico, 1960
risiede a Mestre

Geologa. Lavora per una società del settore trasporti.Impegnata nel volontariato, si interessa in particolare di finanza etica, economia solidale, cooperazione internazionale, consumo critico, ambiente e democrazia partecipativa.Fa parte del Gruppo d’Iniziativa Territoriale dei soci di Banca Etica, di AEres Venezia per l’Altraeconomia, del direttivo di Musoco Onlus, del Gas Fontego di Mestre, di Geografia di Genere, del Coordinamento Io Decido.Aderisce a Venezia Cambia per ottenere il coinvolgimento dei cittadini nei processi deliberativi, in contrapposizione a decisioni calate dall’alto, ma badando piuttosto all’analisi dei problemi e a individuare i bisogni collettivi e le relative soluzioni praticabili, e perché i cittadini abbiano accesso alle informazioni: “con ostinazione e determinazione comune lavoriamo per una città viva, bella e salubre, che sia spazio di cura delle relazioni, perché la goccia scava la Pietra!”


Emanuele ARMANI
Venezia, 1955
risiede a S. Polo

Architetto con studio professionale a Venezia.E’ specializzato in lavori (analisi, progetto e direzione tecnica) di restauro di monumenti ed edifici storici, in particolare riguardanti elementi lapidei, lignei ed intonaci.Ha curato numerosi interventi di restauro a Venezia ed altrove ed è autore di numerose pubblicazioni, anche su riviste specializzate.Pensa che la politica e l’amministrazione di Venezia abbiano bisogno di un buon restauro.


Carla BELLENZIER
Venezia, 1954
risiede a Mestre

Nata e vissuta 38 anni a Venezia, vive a Mestre. Ha lavorato nella redazione de “La Nuova Venezia”. Con l’Ecoistituto del Veneto e l’Associazione AmicoAlbero, di cui è vicepresidente, si interessa della difesa del verde pubblico e dei parchi cittadini. Ha contribuito alla nascita del Gruppo di Lavoro per il Forte Marghera, impegnato affinché lo splendido luogo in cui sorge l’ex forte militare non venga privatizzato, ma rimanga Bene Comune, a disposizione di tutti. Ritiene che, esaurita la funzione dei grandi partiti, debba nascere dal basso una nuova politica, con la partecipazione dei cittadini, unica condizione possibile per risollevare le sorti di Venezia e di tutti i suoi quartieri.


Carlo BARTOLINI
Venezia, 1976
risiede a Mestre

Veneziano da sempre, risiede felicemente a Mestre. Laureato in Economia e Commercio a Ca’ Foscari, si occupa da un oltre un decennio di politiche pubbliche, in particolare nel campo ambientale e dello sviluppo economico.Gli piace capire a fondo le cose senza fermarsi all’apparenza.Si guadagna da vivere come impiegato regionale e presenta la sua candidatura come consigliere per cercare di invertire un percorso politico e amministrativo che pare ormai tracciato da decenni


Adriano BERALDO
Venezia, 1966
risiede a Mestre

Dichiara semplicemente che “alla soglia dei cinquant’anni, dopo aver vissuto l’esperienza della cassa integrazione e della mobilità, mi è ritornata la voglia d’impegnarmi per migliorare la qualità della vita nella nostra Città. Grazie a Venezia Cambia, le mie esperienze passate di democrazia partecipata e di sviluppo sociale hanno ripreso nuova linfa. Una squadra di persone preparate e serie, una volontà di cambiare alla radice le espressioni della politica cittadina, un programma articolato e perseguibile sono alla base della mia partecipazione a questa avventura”.


Mara Concetta FRANCO

Acireale, 1954

risiede a Mestre

Dirigente Scolastico dell’ITIS Zuccante e del liceo scientifico Morin.Da diversi anni attiva sui problemi ambientali e di pianificazione urbanistica di Mestre e dei suoi centri periferici di Favaro e di Campalto, presidente del comitato borgata di via Porto Cavergnago.Con associazioni e movimenti si è impegnata in particolare sulle questioni del by-pass di Campalto, della centrale a biomassa di Veritas e del MOF in via Porto di Cavergnago, delle torri del PEEP Bissuola nord, della Vallenari bis II° lotto e della messa in sicurezza dell’incrocio di via Martiri-via Cavergnago.Partecipa al Forum delle associazioni per il Contratto di fiume del Marzenego, nel gruppo di lavoro di Mestre


Gilberto BRAIT
Venezia, 1935
risiede a Dorsoduro

Sociologo, esperto di Qualità ed organizzazione industriale.Ha lavorato nell’industria chimica ed è stato amministratore di società partecipate del comune.